Passa ai contenuti principali

Un'intervista speciale



Oggi vi propongo un’intervista speciale che ho avuto il piacere di fare a Clio Zammatteo, meglio conosciuta e nota come “Cliomakeup”, che in questi giorni è in onda su Real Time con una nuovissima trasmissione “Make-up time con Clio”.
Le domande che le ho posto sono diverse dalle solite domande che le vengono fatte perché avevo voglia di scoprire come lei si rapportava alle sue curve e come valorizzava il suo corpo essendo anche io una rappresentante delle “curvy girls”.
Cominciamo subito:
D- Come vivi le tue curve?
R- Amore e odio , dico la verità. Non ho personalmente un canone preciso, non penso questo è bello e questo è brutto. Vedo me stessa, ad esempio, mi piacciono certe curve e me ne piacciono meno delle altre. Mi piace essere soda.
Fin da piccola sono sempre stata a dieta ma si arriva ad un punto della vita in cui ci si rende conto che quello è il tuo fisico e devi accettarlo.
Io sto sempre attenta, non mangio tanto. La mia filosofia è “magra o grassa l’importante è fare attività fisica e tenersi in allenamento”.

D- In passato essere formosa ti ha creato difficoltà nell’approccio con il sesso maschile?
R- No, sinceramente non ho mai avuto questo tipo di problema. Ovviamente a Claudio piacciono le mie curve!

D- Cosa apprezzi e non apprezzi dell’essere una donna curvilinea?
R- Una cosa che non apprezzo è che, alcune volte, si fa più fatica a trovare vestiti che si adattino bene alle curve. Ogni taglia deve, però, sempre avere un proprio stile.

D- Quali vestiti preferisci indossare, cioè, con quali ti senti a tuo agio e femminile allo stesso tempo?
R- Io ho quasi del tutto abolito i pantaloni e utilizzo sempre abiti che si stringono in vita, visto che ho la vita molto piccola, e che siano larghi sui fianchi così da non sottolinearli e da farmi stare comoda. Quando il vestito ha un taglio dritto utilizzo una cintura in vita così da dare una definizione all’abito.

D- Secondo te, negli Stati Uniti è più apprezzata e accettata una donna curvilinea rispetto all’Italia?
R- Negli Stati Uniti non ti fanno pensare molto il fatto di essere formosa. In Italia te lo fanno notare di più. Spesso capita di trovarsi in mezzo a dibattiti dove c’è chi pensa che la donna debba essere magrissima, longilinea e chi, invece, sostiene che la vera donna è quella con le curve.
Per me l’importante è stare bene con se stesse, sentirsi felici e soprattutto essere in salute.
New York è una città varia: da un lato c’è gente obesa che mangia continuamente al fast food e dall’altro persone che vanno tutti i giorni in palestra per smaltire un’insalatina.
Per lavoro, poi, vedo continuamente modelle super magre che mangiano due nocciole al giorno, questo mi lascia allibita.

D- Negli Stati Uniti e più semplice, secondo te, per una donna formosa vestirsi?
R- Sì, per me in Italia è più complicato, c’è meno scelta.

D- Quale marca soddisfa di più i tuoi gusti e le tue esigenze?
R- In genere acquisto da H&M, Anthropologie e ogni tanto da Zara.
Comunque non sopporto l’idea che se una donna è formosa deve indossare magliette extralarge informi e senza stile. Chi ha chili in più non può vestirsi con una tenda!

D- Qual è il tuo ideale di donna?
R- Mi piace una via di mezzo.

D- Quale attrice famosa con le curve rappresenta per te un esempio di stile da seguire?
R- Adoro Scarlett Johansson che è considerata un sex-symbol pur avendo qualche chilo in più.
Nella vita bisogna vivere bene con se stessi e sentirsi felici accettandosi come si è.


L’intervista termina con il suo meraviglioso sorriso, i suoi saluti affettuosi e con la conferma da parte mia della sua gentilezza e disponibilità così come traspare dai video.

Sara Sorrentino
Seguitemi anche sul mio canale youtube:  http://www.youtube.com/user/SophieJoli

Commenti

  1. wow!che bello dev essere stato incontrarla...dalle risposte devo dire che confermo le mie impressioni su di lei..mi sembra semplice e coi piedi per terra! e abbiamo da imparare (almeno io ) ad accettare un pò di più le nostre curve,specialmente quando nn sono troppe e ci facciamo dei drammi inutili!un bacio...PS..ti ho smpre chiamata Sophie,invece...scopro che sei Sara!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. E' stato un onore intervistarla perchè è davvero carina e gentile! Le cose che ha detto ,poi,le condivido in pieno! Sì sono Sara, la mia bassottina è Sophie! Baci e grazie!

      Elimina

Posta un commento

Post popolari in questo blog

La mia estate in foto

Qualche foto della mia estate. Mancano alcune foto della mia settimana a Porto Cesareo e per quelle e tante altre vi aspetto sul mio account Instagram. Buone vacanze anche a voi e un bacio grandissimo! un bacio grande! Noi

Domenica casual

Ciao a tutti! Domenica siamo andati a fare una passeggiata rilassante nella splendida città di Nemi. Il mio outfit era casual per una giornata di tranquillità con il mio more. Spero vi piaceranno le foto, la cornice era sicuramente perfetta! Sul mio canale youtube troverete il video corrispondente. Cosa ho indossato: maglia: negozio CANDIDA jeans: mercatino locale ballerine: mercatino locale giubbino di jeans: negozio Benetton borsa: negozio locale (no marca) orologio: Breil orecchini: Be chic

La mia settimana in foto

Da questa settimana ho deciso di pubblicare tutte le foto dei momenti salienti della mia settimana in un post. Spero che l'idea vi piaccia! La mia piccola Sophie che dorme accucciolata. Grazie a questa foto su Instagram  abbiamo conosciuto  la sua sorellina gemella Mia. Una passeggiatina serale con la nostra piccolina che vuole sempre uscire  ma puntualmente  in macchina comincia a tremare. Un buon panino per cena che ci sta sempre bene. Un acquisto super economico ma veramente carino e utile. L'outfit del giorno di consegna delle pagelle ai miei alunni  accompagnato sempre da un saluto  strappalacrime nonostante ci rivediamo a Settembre!